Idee per Packaging

T

Taccheggio


Strato di materiale sulla maestra o dietro la fustella per aumentare la pressione dove serve.

 

Tagliacarte (Taglierina)


Cesoia con pressino che viene utilizzata per tagliare o  rifilare i fogli di carta nel formato necessario.

 

Taglio (filetti di)


Vedi filetto di taglio.

 

Taglio - cordone


Filetto ‘misto’ utilizzato per materiali resistenti alla piega con la sola cordonaturaLa presenza di taglienti intervallati a cordoni consente di indebolire la fibra (cartoncino) o la canna (cartone ondulato).

 

Tavolo luminoso


È un tavolo il cui ripiano è di vetro robusto ed ha una fonte luminosa all’interno per consentire la visione per trasparenza di pellicole, astralon, ecc.

 

Telaio


In serigrafia è la matrice utilizzata per la stampa. È il nome anche di una struttura mobile sulle platine fustellatrici, composta da elementi rigidi, ma movibili verticalmente e orizzontalmente, che consente di bloccare il legno della fustella sulla macchina.

 

Termoimpressione


Trasferimento a caldo, per mezzo di un cliché o altra matrice, di una lamina di metallo. Permette di imprimere su un foglio di carta o di cartone, neutro o già stampato, scritte di vari colori ‘metallizzati’ non ottenibili con la stampa tradizionale

 

Test - T


T  – test                 

carta ‘avana’ di produzione italiana. Utilizzata per copertine cartone ondulato.

Tb – test bianco     

carta ‘bianca’, idem le caratteristiche meccaniche. 

 

Tinta Piatta


Colorazione ottenuta da un singolo inchiostro e non dalla sovrapposizione di più retini. Esempi di tinte piatte sono i colori Pantone.

 

Tiponaggio


Procedura che un tempo veniva utilizzata per ottenere copie di un originale che era già stato trasferito su pellicola. Il processo avveniva con l’aiuto di una attrezzatura chiamata bromografo e le copie erano possibili solo in scala 1/1. Da notare anche che tra originale e copia c’era una perdita di qualità (dettagli) di circa il 10%. Oggi è sostituito dalla imposition e dal CTP.

 

Tiratura


È la quantità di copie (pezzi) stampate per ogni singolo lavoro. In cartotecnica la quantità di packaging da consegnare non corrisponde quasi mai alla tiratura, poiché il foglio ha una resa maggiore di 1 nella maggioranza dei casi.

 

Titolo


Insieme di nomi e numeri che indicano la formazione di una carta o cartone. Nel caso del cartone ondulato si è optato per una formula convenzionale in cui le lettere indicano il tipo di carta (vedi Cartone ondulato sigla delle carte) e i numeri una specifica grammatura.

 

Torchio pneumatico


Attrezzatura utilizzata per l’ottenimento delle lastre necessarie alla stampa offset. Ha un piano aspirante in cui si crea il vuoto d’aria, dopo aver posizionato la lastra con il relativo montaggio fissati sulla barretta punzonata. Viene chiusa la tenda per bloccare i raggi UV. Una lampada alogena MH 5000 W viene accesa per impressionare la lastra con le immagini e i grafismi delle pellicole. Fino alla fine degli anni ’70 l’incisione (o impressione) della lastra avveniva con l’accensione di tre carboncini che, avvicinando le punte si accendevano e sprigionavano una forte luminosità azzurrognola. È evidente che la qualità era determinata dall’esperienza del montaggista che stabiliva i tempi di esposizione in quanto variavano con il consumo dei carboncini.   

 

Totem pubblicitario


Espositore di comunicazione con o senza tasche porta depliant per interno o esterno dei punti vendita. Sono prodotti con varie tipologie di materiali e misure sulla base delle necessità pubblicitarie. Anche le forme e le strutture variano a seconda delle esigenze.  

 

Tracciato fustella


Disegno della fustella, in scala 1:1. Un tempo era su un foglio di ‘lucido’ trasparente e veniva utilizzato per costruire la fustella, oggi il laser del fustellificio utilizza direttamente il file CADIl tracciato serve anche agli studi grafici per l'impaginazione della grafica e l'imposition del foglio macchina.

 

Tratteggio


Filetto di taglio non continuo inserito in una fustella per predisporre una parte della scatola allo strappo (es. il coperchio di un espositore). Detto anche perforazione.

 

Tratto (stampa al tratto)


È riferito, di norma, alla stampa di testi o loghi che non prevedono retini. Nella quadricromia il testo di norma è stampato con il nero K,altrimenti vengono preferite tinte piatte.

YouTube

Links utili

Downloads

LO_SCATOLINO_N_24 (4,17 MB)
LO_SCATOLINO_N_23 (3,34 MB)
LO_SCATOILINO_N_22 (4,52 MB)
LO_SCATOLINO_n_21 (1,97 MB)
LO_SCATOLINO_n_20 (1,62 MB)
Realizziamo le tue idee
Telefono
Richiedi un preventivo