Idee per Packaging

A

A regola d'arte


La locuzione “regola d'arte” indica l'insieme delle tecniche considerate corrette per l'esecuzione di determinate lavorazioni, in genere artigianali, e della realizzazione di manufatti. L'Arte cui si fa riferimento è la categoria professionale cui appartiene il soggetto che è tenuto all'osservanza della regola. La definizione di una regola dell'Arte risale al tempo delle Corporazioni che disponevano dettagliati regolamenti in genere riguardanti l'utilizzo di determinati materiali, strumenti, procedure e soluzioni realizzative volte a garantire la qualità del prodotto o del servizio finale.

(tratto da: “Regola dell’arte” Wikipedia, l'enciclopedia libera

 

Abbondanza 


Termine usato nella grafica per indicare l'area stampata oltre i filetti di taglioÈ opportuno che non sia inferiore ai 3 mm ed è necessaria quando il colore è previsto ‘a vivo’. 

 

Accoppiatura


È la fase della lavorazione che permette di unire due o più supporti attraverso l'incollatura, con colla vinilica, tramite apposita macchina accoppiatrice, così da formare un unico foglio.

Di norma si tratta di un foglio di cartoncino teso (stampato offset) su di un altro foglio di cartoncino teso o cartone ondulatolaminil o altri materiali al fine di ottenere un ‘nuovo’ materiale più robusto e adatto alle necessità. 

 

Acqua


Nella stampa offset è la terza materia prima utilizzata, assieme all’inchiostro e al foglio. La ‘soluzione di bagnatura’ necessaria per stampare è una soluzione a base d'acqua con durezza controllata, eventuale aggiunta di appositi additivi e PH stabilizzato.   

 

Alette di chiusura


Sono gli elementi di chiusura degli astucci: in base alla posizione vengono definite ‘ad aereo’ o ‘contrapposte’, in base al tipo di incastro con le linguette possono essere ‘semplici’, ‘a coda di rondine’ o ‘non ritorno’.

 

Altezza canna d’onda


Misura del foglio di cartone ondulato (nel senso della canna) utilizzatoper una scatola americana. Corrisponde alla somma dell’altezzainterna, della falda inferiore, di quella superiore e dello spessore dell'ondulato sommato 2 volte.

 

Altezza scatola – H  


È indicata con H e identifica la misura dello spazio interno tra le falde (ingombro utile) di un imballo chiuso ed appoggiato su un piano.

 

Alveare


Divisorio a più scomparti utilizzato in alcuni tipi di scatole per proteggere bottiglie o altri articoli.

 

Americana


Vedi Scatola Americana.

 

Ancoraggio


Definisce il grado di adesione al cartoncino delle valve blister nella fase di termosaldatura.

 

Antiscartino


Minuta polvere di amido, inserita nei polverizzatori della macchina da stampa ad alta pila, che viene soffiata sui fogli in uscita, per evitare di macchiare il foglio successivo (controstampa). Le particelle di antiscartino distanziano un foglio dal successivo e ciò favorisce l'asciugatura dell'inchiostro. È da usare con molta parsimonia, se poi si dovrà verniciare. Esiste anche un antiscartino in pasta di natura vegetale da inserire nel calamaio della macchina da stampa, ma ha effetti inferiori di quello in polvere.    

 

Asciutto


La stampa offset ha l’acqua come elemento in più oltre all’inchiostro: la lastra viene inumidita ed inchiostrata ad ogni giro, cioè ad ogni passaggio di foglio, e quando viene a mancare l’esatto equilibrio tra acqua e inchiostro si presentano le problematiche di ‘troppa acqua’ o di ‘asciutto’.   

 

Assemblaggio


Giunzione con incollatura o incastro di un prodotto composto da più elementi (esempio: espositori da banco, espositori da terra, scatole con interni, scatole in 2 metà).

 

Astralon


Supporto trasparente in materiale plastico indeformabile utilizzato per il montaggio delle pellicole necessarie per l’ottenimento della lastra da stampa offset. 

 

Astralon millimetrato


Foglio millimetrato trasparente che, posto sul tavolo luminoso, è utile per semplificare gli allineamenti nella realizzazione del montaggio necessario per ottenere la lastra offset. Sopra il millimetrato, viene posizionato l’astralon su cui viene eseguito il montaggio.

 

Astuccio


Prodotto cartotecnico in cartoncino di varie grammature, stampato e fustellato, predisposto a contenere, pubblicizzare e, con determinati accorgimenti, proteggere un articolo. Di norma è di dimensioni medio piccole e di forma standard, con una o due aperture richiudibili. Le varianti tecniche sono numerose: le alette di chiusura ad aereo o contrapposte, l’appendino con foro europeoil fondo a scatto incollato oppure l'incastro 1-2-3-4.     

 

Automontante


Identifica un imballaggio che non necessita di incollature per assumere la forma desiderata, si può montare la scatola attraverso una serie di pieghe e incastri,opportunamente sagomati con la fustella

 

Avana


Indica il colore della carta prevalentemente usata per il cartone ondulato ed è una tinta che si avvicina al colore dei sigari di Cuba la cui capitale è San Cristóbal de La Habana (più comunemente chiamata L’Avana).

 

Avviamento (di un Centro di costo)


Insieme di tutte le operazioni necessarie per avviare ogni singola fase della produzione. Il costo dell'avviamento si distribuisce in modo uniforme sul numero di copie richieste: maggiore è il numero di copie minore è il costo per singola copia, e viceversa.

YouTube

Links utili

Downloads

LO-SCATOLINO-N-26 (3,27 MB)
LO-SCATOLINO-N-25 (3,24 MB)
LO_SCATOLINO_N_24 (4,17 MB)
LO_SCATOLINO_N_23 (3,34 MB)
LO_SCATOILINO_N_22 (4,52 MB)
Realizziamo le tue idee
Telefono
Richiedi un preventivo