Idee per Packaging

F

Falda


Trattasi di ciascuna delle alette superiori e inferiori nelle casse americane, che ne consentono la chiusura con nastro adesivo o punti metallici. Le falde possono essere ‘combacianti’, ‘sovrapposte’, ‘parzialmente sovrapposte’ o ‘mancanti sopra’, a seconda dell’utilizzo o del metodo di trasporto.

 

FEFCO


Ente europeo con sede a Bruxelles che ha codificato i diversi tipi di imballaggi in cartone, con un sistema di simboli semplici, internazionalmente comprensibili, senza essere costretti a ricorrere a descrizioni spesso lunghe e complicate.

 

Fibra


Carta e cartoncino sono composti da un insieme di innumerevoli fibre, che sono ricavate per la maggior parte dal legno, ma anche da lino, canapa, iuta, bambù. La carta riciclata, invece, utilizza fibre estratte dal macero: da qui la grande importanza della raccolta differenziata (vedi Conai e Comieco). Le fibre, in base al tipo e al metodo di estrazione usato, hanno una lunghezza variabile da 1 a 4 mm e sono disposte lungo una direzione, molto importante perchè definisce il senso fibra.

  

Filetto di cordone, di taglio, di mezzo taglio, di strappo 


È l’elemento in acciaio della fustella che, sagomato e incastonato nel legno, determina il taglio della forma del packaging, i cordoni e i mezzi tagli per le pieghe o i perforanti per lo strappo.

 

Finestratura


È la sagoma forata ottenuta in fustelllaturaeventualmente chiusa da un film plastico incollato all’interno, che consente la visione del prodotto contenuto nel packaging.

 

Flocculanti


Trattamento di acque derivanti da lavaggi industriali. Favorisce la sedimentazione e precipitazione, consentendo la separazione delle impurità dall’acqua, che viene riutilizzata con ricircoli continui fino al suo totale esaurimento, divenendo un liquido fangoso da inviare allo smaltimento.

 

Flottazione


La logica del procedimento consiste nel portare in superficie schiume sature di contaminanti o specifiche componenti come l’inchiostro, macchioline, prodotti chimici purché più leggere dell’acqua e della fibra. Queste schiume si portano quindi in galleggiamento e con esse trascinano in superficie le particelle di contaminanti, che per affinità chimica si attaccano alla superficie delle bolle di schiuma e una volta portate in galleggiamento vengono tolti o per aspirazione o mediante altri metodi di eliminazione fisica (rif. disinchiostrazione per flottazione Scuola Grafica San Zeno).

 

Fluting


Carta con discrete caratteristiche prodotta solo con pasta da recupero (vedi anche Cartone ondulato). È adatta per l’ondulazione o per essere inserita come foglio teso tra 2 onde.

 

Foglio macchina


Termine con il quale ci si riferisce al foglio di produzione dalla stampaall’uscita dalla fustellatrice poiché da lì in poi, con il distacco delle pose, assume la denominazione propria del singolo packaging.  

 

Fondo - Fondino


Definizione del colore di sfondo della grafica stampata.

 

Fondo a incastro anche detto 1-2-3-4


Predisposizione alla chiusura del fondo di una scatola con incastro manuale di 4 patelle in sequenza stabilita.

 

Fondo a scatto incollato


Predisposizione alla chiusura automatica del fondo con un semplice movimento di torsione della scatola.

 

Formato


Vedi Dimensioni.

 

Foro europeo


Occhiello fustellato e adatto ad appendere il prodotto su espositori nei punti vendita.

 

Fresa


Strumento abbinato al plotter da taglio che con lama a vite e movimento circolare è in grado di sagomare pressoché qualsiasi materiale nelle tre dimensioni.

 

FTP


File Transfer Protocol è un protocollo di trasmissione dei dati che utilizza la rete internet. Più semplicemente è un sistema di condivisione di dati che permette di caricare e scaricare  (download/upload) file di grandi dimensioni.

 

Fuori registro


Mancata sovrapposizione di punti dei retini nella stampa policroma, oppure ogni altra oscillazione di allineamento dei colori o del testo.

 

Fustella piana o rotativa


Attrezzo formato da una base di legno speciale dotato di filetti di taglio e di cordoni di piega, che, montato sulla fustellatrice, taglia, incide e comprime i fogli macchina per ottenere la forma desiderata di ciascun packagingDal file CADun macchinario intaglia al laser il legno, in cui vengono inseriti manualmente filetti in acciaio o in ottone. Le fustelle possono essere piane, se le lame poggiano su una base piana di legno o rotative, se sono realizzate su un mezzo cilindro di legno da fissare sul cilindro d’acciaio della macchina fustellatrice.

 

Fustella pilota


È costituita da una singola posa e viene utilizzata in particolari casi come controllo reale prima di realizzare la fustella definitiva.

 

Fustellatrice


Macchina automatica, semiautomatica o manuale adatta a utilizzare le fustelle. Può essere piana o rotativa, a seconda dei materiali che si pensa di fustellare. Può essere dotata o meno di ‘pulitore’ automatico degli sfridi. Un altro elemento di differenziazione è il mettifoglio, cioè l’introduzione del foglio e l’uscita. È la scelta produttiva che uno scatolificio/cartotecnica intendono perseguire a determinare le caratteristiche del macchinario.

YouTube

Links utili

Downloads

LO_SCATOLINO_N_24 (4,17 MB)
LO_SCATOLINO_N_23 (3,34 MB)
LO_SCATOILINO_N_22 (4,52 MB)
LO_SCATOLINO_n_21 (1,97 MB)
LO_SCATOLINO_n_20 (1,62 MB)
Realizziamo le tue idee
Telefono
Richiedi un preventivo